×    

20
15

Quiescente
Obliqua
2015

I due video – “Q.O.1” e “Q.O.2” – sono stati realizzati da Ferruccio Ascari a partire dai materiali visivi e sonori della installazione/dance-performance Quiescente Obliqua 1981-2015[read more=”Read More”less=”Read Less”]presentata in occasione della mostra Luce: Scienza Cinema Arte promossa dall’Università di Parma per il 2015, proclamato dall’UNESCO Anno Internazionale della Luce. Quiescente Obliqua fu presentata per la prima volta alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma nel gennaio del 1981. Elemento fondante di quest’opera, esemplare del clima di ricerca di quegli anni, l’interazione tra diversi piani linguistici attraverso l’attivazione di una fitta trama di rapporti tra movimento corporeo, luce, suono, spazio. Come allora, in questa nuova versione è in scena Gustavo Frigerio: il suo corpo in danza, la sua voce animano la partitura/architettura di segni luminosi realizzata da Ferruccio Ascari attraverso la proiezione nello spazio di una serie di vetrofanie che ‘costruiscono’ un ambiente virtuale: gli elementi visivi si intrecciano alla suggestione delle emissioni vocali e della traccia sonora prodotta, per questa specifica occasione dal compositore Nicola Ratti. Questi sono anche gli elementi costitutivi dei due video: attraverso una ricomposizione dei materiali visivi e sonori della performance nei 4′ e 11”’di durata il protagonista compie una sorta di viaggio nella memoria e nel tempo a partire dalle suggestioni offerte da alcune frasi estrapolate dall’Ulisse di Joyce che, trasformate da Ferruccio Ascari in scritture di luce, come lampi attraversano la scena.[/read]

Intervista a Ferruccio Ascari di Marco Marcon cliccando qui

 

Quiescente Obliqua. Dance performance, mixed media, Palazzo del Governatore, Parma, 2015 [PE0019]
Fotografie di Donata Clovis

Quiescente Obliqua II. 04’12”, 2015 (teaser 01’14”)